settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


COMUNITÀ MONTANE SALVE

Approvata dall'Aula la mozione del Pd che permette agli enti di proseguirà l'attività anche per il 2011

Comunità montane salve per l'anno 2011. Il consiglio regionale ha approvato la mozione presentata dal Gruppo del Pd, primo firmatario Carlo Spreafico, assieme a Luca Gaffuri, Alessandro Alfieri, Mario Barboni, Gianbattista Ferrari, GianAntonio Girelli, Maurizio Martina, Stefano Tosi, Giuseppe Villani, che consentirà alle Comunità montane di fare i bilanci per il 2011 avendo certezza di poter disporre delle stesse risorse degli anni scorsi, cioè 28 milioni di euro contro i 19 attualmente disponibili. L'operazione si concluderà con una variazione di bilancio a luglio, garantita dall'assessore regionale al Bilancio Romano Colozzi in Aula.
"La mia mozione - dice Spreafico - impegna la Giunta a recuperare nel prossimo assestamento di bilancio, nel rispetto degli equilibri finanziari, risorse, anche di parte corrente, che garantiscano l'operatività e la regolare attività delle comunità montane nel rispetto della vigente legislazione regionale e del loro ruolo istituzionale sancito dallo stesso Statuto d'autonomia della Lombardia".
E' un risultato importantissimo, secondo Spreafico, perché "garantisce finanziamenti sufficienti a proseguire l'attività. Credo ora sia importante verificare criteri omogenei di bilancio, perché tra le varie comunità ci sono disparità nel trattare la spesa. E credo altresì necessario rivedere i criteri di montanità dei comuni destinatari degli aiuti, che devono essere indirizzati al sostegno della montagna. Inoltre, l'impegno del consiglio dev'essere orientato verso l'Unione europea per ottenere risorse e procedure in difesa del distretto alpino a scavalco delle Alpi".

Novità Settegiorni # 140 del 20/05/2011