settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


NUOVI AIUTI ALLE COOP AGRICOLE

Modificato il testo unico che regola il comparto: ora viene riconosciuto il ruolo della cooperazione agricola

Il Gruppo regionale del Pd ha votato, in Commissione Agricoltura, a favore della modifica al testo unico in materia di agricoltura per il riconoscimento del ruolo della cooperazione agricola. "Riteniamo che quella cooperativa sia una delle forme di aggregazione che può rappresentare per le aziende un'opportunità di rilancio nel settore agricolo - spiega Marco Carra, capogruppo in Commissione -. Con questo atto le cooperative tra aziende agricole avranno probabilmente più facilità per accedere ai contributi del Piano di sviluppo rurale che sembra favorirà, appunto, le aggregazioni. E questo fa comprendere quanto sia importante per il comparto l'ulteriore canale di sostegno". Nella stessa seduta in cui i consiglieri hanno votato per la modifica, la Commissione aveva ascoltato i rappresentanti di Fedagri Lombardia: dai dati presentati è emerso che le cooperative aderenti alla federazione regionale di Confcooperative, che raggruppa le cooperative agricole e agroalimentari lombarde, sono 255 per un numero di soci pari a 32.564, di occupati pari a 3.456 e per un volume di affari di quasi 3 miliardi di euro (dati al 31.12.2011), nei settori dei servizi, olivicolo, macelli cooperativi, stalle sociali, avicunicole, zootecniche varie, lattiero casearie, vitivinicolo, ortofrutticolo, forestali. "Poiché secondo i dati elaborati dalla rete Rurale nazionale, le imprese agricole che in Lombardia aderiscono a organismi economici associativi sono più del 34%, un dato che racchiude sia le aziende che aderiscono a cooperative di trasformazione, sia quelle che fanno parte di organizzazioni di produttori o di semplici cooperative di raccolta, è comprensibile quanto fosse fondamentale dare anche a loro un riconoscimento di legge", conclude Carra.

Novità Settegiorni # 256 del 07/02/2014