settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


NON PASSA LA SVENDITA DELLE CASE ALER

Il Consiglio approva la legge di "semplificazione" senza l'articolo più contestato

La svendita delle case di Aler Milano è scongiurata, almeno per il momento. L'opposizione dura del Pd (una pregiudiziale di legittimità, 370 emendamenti) ha condotto la giunta regionale a più miti consigli, facendole cedere le armi almeno su questo punto. Stiamo parlando dell'articolo 29 della legge sulla semplificazione, definita tale dalla maggioranza per darle un'aura positiva. È stata approvata martedì in aula con i soli voti del centrodestra e il contenuto tradisce l'intento già dal metodo, visto che questa nuova normativa modifica 26 leggi diverse su altrettanti argomenti. "Il nostro giudizio è negativo - spiega il capogruppo Enrico Brambilla - perché anziché semplificare questa legge complica le normative su diversi argomenti. Sfido chiunque a leggere il provvedimento e a capire di che cosa tratti. Siamo però riusciti a far cancellare l'articolo che permetteva di svendere le case di Aler Milano per coprire il buco di bilancio e a far passare qualche modifica significativa. Abbiamo anche ottenuto che questa sia l'ultima volta che si procede in questo modo del tutto illegittimo, confuso e controproducente." Dal prossimo anno, infatti, la giunta dovrà procedere in modo diverso, per rendere più lineare il percorso di approvazione della legge di semplificazione. Glielo chiede il Consiglio, che ha approvato un ordine del giorno del Pd in tal senso.

Novità Settegiorni # 275 del 27/06/2014