settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


NUTRIE "IMPUGNATE"

Il Governo solleva la questione di legittimità costituzionale sulla legge contro i roditori. Corriamo subito ai ripari, dice il Pd

Il Governo ha deliberato di sollevare la questione di legittimità costituzionale della legge regionale 32, quella relativa al contenimento della nutria. Alcune norme, infatti, violerebbero la competenza riservata alla legislazione statale in materia di organizzazione amministrativa e altre disposizioni contrasterebbero con la disciplina statale in materia di tutela della fauna, in violazione della competenza esclusiva statale in materia di tutela dell'ambiente e dell'ecosistema.
"I rilievi del Governo hanno una loro attinenza giuridica - riconosce Marco Carra, consigliere regionale del Pd e capogruppo in Commissione Agricoltura -. Tuttavia non si può non censurare la decisione di impugnare la legge per la violazione della competenza esclusiva statale, laddove si dice che il trappolaggio o le altre tecniche non sono selettive. Le nutrie non possono mica morire di vecchiaia", ironizza il consigliere Pd.
"Ora serve un intervento normativo veloce da parte del Consiglio regionale, perché non possiamo perdere ulteriore tempo - aggiunge il collega Agostino Alloni -: si può modificare immediatamente la legge nelle due parti che sono state rilevate come incostituzionali, senza inficiare l'efficacia della normativa o stravolgerla, ma anzi in modo da salvaguardarne l'impianto complessivo".

Novità Settegiorni # 301 del 06/02/2015