settegiorni
linea
  torna al sommario condividi:                                       


DISCARICHE, SÌ AL FATTORE DI PRESSIONE

Consiglio regionale unanime sulla mozione del Pd che chiede di difendere la possibilità di decidere se un territorio è già pressato abbastanza

Il Consiglio regionale della Lombardia si è espresso all'unanimità sulla mozione del Gruppo regionale del Pd che impegna la Giunta "a difendere in ogni sede l'istituzione e la regolamentazione, come atto di corretta e sostenibile pianificazione, del Fattore di pressione delle discariche".
Soddisfatto il consigliere Gian Antonio Girelli primo firmatario della mozione: "La sentenza del Tar Lombardia che accoglie il ricorso della società privata che intende realizzare un'ennesima discarica a Montichiari, va in ogni modo confutata. La nostra mozione sostiene, politicamente e all'unanimità, Regione Lombardia nella sua ferma opposizione a qualsiasi decisione che tolga la possibilità di decidere se un territorio è già sufficientemente 'pressato' da servitù. E non può essere altrimenti".
Per Girelli questa è anche una risposta a chi "metteva in dubbio che il Pd non presidiasse i temi dell'ambiente, soprattutto quando si tratta di discariche o del caso, unico nel suo genere, di Montichiari". A dimostrazione di questo il totale appoggio della Giunta per voce dell'assessore regionale all'Ambiente.
Nella mozione si ricorda come "l'istituzione e la regolamentazione del fattore di pressione per le discariche si sono resi necessari come linea guida per una corretta e sostenibile pianificazione di settore, rispettosa dell'ambiente e della salute dei cittadini. In particolare, il fattore si è reso indispensabile per alcuni territori regionali che vedono una pericolosa concentrazione di impianti e opere con pesanti impatti ambientali, sinergie e rischi di accumulo di possibili inquinamenti".

Novità Settegiorni # 347 del 05/02/2016